ALBO PRETORIO

albopretorio_300.jpg

Albo Pretorio e
Servizi Online


Amministrazione trasparente

trasparenza_1.jpg
 


I.U.C.

calcolo

informazioni


Sottoscrizioni Referendum

 firma_referendum.jpg

Visualizza le sottoscrizioni attive


Gestione territorio

Strumenti urbanistici disponibili on-line

Piano comunale di emergenza


 


Raccolta differenziata

 

 



Calendario 2017


Palo spento

Segnalalo così


Segnalazioni

Manutenzione 
strade,
marciapiedi,
spazi pubblici


Commissione sorveglianza discarica

Immagine1_1.jpg

INFORMAZIONI
E ATTIVITA' 


Servizi demografici

Servizi Demografici

CONTATTI

Tel. 02954398215/216/217
Fax 0295310447
posta certificata: demografici.comuneinzago@legalmail.it
e -mail: demografici@comune.inzago.mi.it

Responsabile Stefania Conca tel. 02954398238 email: stefania.conca@comune.inzago.mi.it

I servizi demografici comprendono gli Uffici che si occupano delle funzioni esercitate per lgge da ogni Comune per conto dello Stato.

ANAGRAFE

UFFICIO DI STATO CIVILE

UFFICIO ELETTORALE

LEVA MILITARE

UFFICIO STATISTICO

****************

ANAGRAFE

L'ufficio anagrafe si occupa di registrare le persone e lòe famiglie presenti atabilmente sul terriotrio. L'anagrafe viene aggiornata in relazione ai seguenti eventi segnalati dalla persone interessate e verificate dalla polizia locale:

- immigrazione (persone che provengono dal altri Comuni italiani o estereri)

- emigrazioni (persone cje vanno ad abitare in altri Comuni italiani o esteri)

- cambi di indirizzo all'interno del Comune di singole persone o di nuclei famigliari

L'anagrafe viene inoltre aggiornata d'ufficio nei seguenti casi:

- nascita di bambini la cui madre è residente nel Comune

- decessi di persone residenti.

L'ufficio aggiorna i dati individuali anagrafici che riguardano lo stato civile (aggiornamento d'ufficio) la professione e il titolo id studio (su istanza dell'interessato). Le variazioni anagrafiche vengono anche comunicate agli altri Uffici del Comune  e agli Enti interessati (INPS, motorizzazione civile per aggiornamento di indirizzo su patenti e libretti di cricolazione mezzi, anagrafe tributaria, ASL).

UFFICIO DI STATO CIVILE

L'ufficio di Stato Civile si occupa di registrare i seguenti eventi che accadono sul terriotrio, sia che riguardino persone residenti che persone non residenti:

- nascite
- morti
- matrimoni
Vengono inoltre registrati gli stessi evetni acadati altrove,ma che interessano persone residenti nel Comune.

Presso l'Ufficio di Stato Civile vengono anche registrati:

- l'acquisto o la perdita di cittadinanza italiana
-determinate condizioni previste per legge: gli accordi di separazione consensuale, di scioglimento o cessazione degli effetti civili di matrimonio nonchè di modifica delle condizioni di separazione o divorzio
- la riconciliazione tra coniugi   precedentemente separati
- gli atti di divorzio effettuati all'estero
- i riconoscimenti di figli naturali
- i cambiamenti di nomi e cognomi
- i decreti di adozione
Presso l'Ufficio di Stato Civile si effettuano le pubblicazioni di matrimonio

UFFICIO ELETTORALE

L'ufficio elettorale si occupa di tenere costantemente aggiornate le liste degli elettori. L'aggiornamento si effettua iscrivendo negli elenchi gli aventi diritto a votare nel Comune (ragazzi che raggiungono la maggiore età, persone che vengono ad abitare nel Comune, stranieri che acquistano la cittadinanza italiana) e cancellando dalle liste coloro che non possono più votare nel Comune (persone che cambiano residenza, deceduti, cittadini che hanno perso momentaneamente e definitivamente il diritto al voto, italiani che perdono la cittadinanza italiana). Le liste vengono minoltre aggiornate per i cambiamenti di indirizzo all'interno del Comune, che nella maggior parte dei casi comportano anche il cambio della sezione elettorale.
L'ufficio rilascia le tessere elettorali ai nuovi iscritti e una nuova tessera  a coloro che l'avessero smarrita.
Per i cambi di indirizzo che comportano un cambio di sezione elettorale, viene spedita a casa una etichetta adesiva da apporre sulla tessera elettorale.
Gli aggiornamenti delle liste elettorali vengono effettuati a scadenza stabilita dalla legge. Per questo motivo le persone che vengono ad abitare nel Comune all'incirca nei due mesi precedenti le elezioni, dovranno votare nel Comune di provienienza.
L'Ufficio elettorale si occupa di mantenere aggiornati gli ALbi dei Presidenti di Seggio, degli Scrutatori e dei Giudici Popolari

LEVA MILITARE

Dopo la sospensione dell'obbligaotrietà della chiamata alle armi, all'Ufficio Leva è rimasta comunque l'attività di formazione della lista di leva annuale. L'ufficio si occupa inoltre di tenere aggiornati i ruoli matricolari.

UFFICIO STATISTICO

L'ufficio esegue le direttive ISTAT in ordine all'elaborazione dei dati demografici inviando periodicamenti e dati richiesti. Fornisce, su richiesta, elaborazioni statistiche e andamento della popolazione. Gestisce i censimenti decennale dell'agricoltura, della popolazione e delle attività economiche. Effettua indagini per conto dell'ISTAT tramiste interviste presso alcune famiglie estrtte a sorte. 
 


.COSA FARE PER:

CERTIFICATI
Ai sensi dell’art. 15 della Legge 12.11.2011 n. 183 (Legge di stabilità 2012), le certificazioni rilasciate dal Comune sono valide ed utilizzabili esclusivamente nei rapporti tra privati. Gli Uffici della Pubblica Amministrazione e gli Enti Gestori dei pubblici servizi devono richiedere/accettare solo le dichiarazioni rese ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 (autocertificazioni e dichiarazioni sostitutive di atto notorio).Tutti i certificati rilasciati dall’Ufficiale di Anagrafe sono soggetti all’imposta di bollo  (marca da bollo da 14,62 euro + diritti di segreteria). L’esenzione è prevista solo per alcuni usi specifici.I cittadini che richiedono un certificato devono OBBLIGATORIAMENTE  indicarne l’uso e l’ufficio al quale lo stesso è destinato al fine di evitare  EVASIONE  dell’imposta di bollo di cui sarebbe responsabile, oltre che l’interessato, anche il Funzionario addetto al servizio,  in qualità di Pubblico Ufficiale.

Non è data facoltà al contribuente di decidere se il documento vada in bollo o meno.

AUTOCERTIFICAZIONE
L' autocertificazione è una dichiarazione che ha lo stesso contenuto e valore dei normali certificati.
Può essere effettuata da chiunque sia maggiorenne a favore di tutte le pubbliche amministrazioni e imprese che gestiscono i servizi pubblici e/o privati che vi consentano.
Con l'autocertificazione possono essere sostituiti in modo definitivo, cioè senza aver bisogno di presentare in un secondo tempo il certificato vero e proprio, una molteplicità di certificati.
In base alle vigenti disposizioni di legge le pubbliche amministrazioni non possono richiedere i documenti attestanti stati, fatti o qualità di cui siano già in possesso.
La mancata accettazione da parte di pubbliche amministrazioni o gestori di pubblici servizi di autocertificazioni costituisce violazione di dovere d'ufficio.
Possono essere autocertificati:
• la data e il luogo di nascita
• la residenza
• la cittadinanza
• il godimento dei diritti politici
• lo stato civile (celibe/nubile, coniugato/a, vedovo/a, divorziato/a)
• lo stato di famiglia
• l'esistenza in vita
• la nascita del figlio
• il decesso del coniuge, dell'ascendente o del discendente
• la posizione agli effetti degli obblighi militari
• l'iscrizione in albi o elenchi tenuti dalla pubblica amministrazione
• titolo di studio o qualifica professionale posseduta; esami sostenuti; titolo di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento e di qualifica tecnica
• situazione reddituale ed economica, anche ai finidella concessionedi benefici e vantaggi di qualsiasi tipo previsti da leggi speciali; assolvimento di specifici obblighi contributivi con l'indicazione dell'ammontare corrisposto; assolvimento di specifici obblighi contributivi con l'indicazione dell'ammontare del tributo assolto; possesso e numero del codice fiscale, della partita IVA e di qualsiasi dato presente nell'archivio dell'anagrafe tributaria e inerente all'interessato.
• stato di disoccupazione; qualità di pensionato e categoria di pensione; qualità di studente o di casalinga
• qualifica di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore e simili
• iscrizione presso associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo
• tutte le posizioni relative all'adempimento degli obblighi militari, ecc.
• di non aver riportato condanne penali
• tutti i dati a diretta conoscenza dell'interessato contenuti nei registri di stato civile.
Il modulo di autocertificazione è disponibile presso l’ufficio anagrafe oppure scaricabile cliccando sull'indirizzo: 
http://www.comuni.it/autocertificazione/

CARTA D’IDENTITA’
La carta d'identità è un documento di riconoscimento personale rilasciato a cittadini italiani e stranieri aventi residenza nel Comune della durata come di seguito dettagliato:

- ai residenti minori di 3 anni - validità 3 anni (la richiesta del documenti deve avvenire in presenza di etrambi i genitori e del minore stesso) 
- ai residenti, minori di età compresa fra i 3 e i 18 anni -validità 5 anni (la richiesta del documento deve avvenire in presenza di entrambi i genitori e del minore stesso)

- ai residenti, maggiori di 18 anni - validità 10 anni

Documenti occorrenti per il rilascio:
• 3 fotografie formato tessera uguali e recenti (leggi l'allegato in fondo pagina dove sono specificate le caratteristiche precise che devono avere le fotografie); la carta d'identità scaduta o in scadenza non prima dei 6 mesi; la denuncia presentata ai carabinieri o altra autorità di pubblica sicurezza in caso di furto o smarrimento della precedente carta d'identità; 

Per il rilascio della carta d'identità valida all'espatrio il minore deve presentarsi accompagnato da entrambi i genitori (o esercente la potestà) muniti di un documento d'identità per firmare entrambi l'atto di assenso. Nel caso uno dei genitori sia assolutamente impossibilitato a presentarsi il cittadino minorenne può presentarsi accompagnato da un solo genitore munito di documento di riconoscimento valido e dell’atto di assenso firmato dal genitore assente con allegata fotocopia del documento d'identità del genitore assente’’.
Costo per il rilascio: € 5,42

Ai cittadini italiani, se resa valida per l'espatrio, permette l'ingresso negli stati membri dell'Unione europea e in quelli con i quali vigono particolari accordi internazionali. Per i minori di età inferiore agli anni quattordici, l'uso della carta di identità ai fini dell'espatrio, è subordinato alla condizione che viaggino con uno dei genitori. Nel caso in qui il minore si dovrà recare all'estero con un accompagnatore diverso dai genitori sarà necessario, da parte di questi ultimi, la sottoscrizione di una dichiarazione di accompagno reperibile sul sito della Polizia di Stato.   

PASSAPORTO
Il passaporto è un documento di riconoscimento personale rilasciato ai cittadini italiani che consente l'ingresso in tutti i Paesi europei ed extraeuropei. Il rilascio del passaporto è di competenza della Questura.  Per i genitori di figli minori per richiedere il proprio passaporto è necessario l'assenso dell'altro genitore. Non importa se coniugati, conviventi, separati, divorziati o genitori naturali. Il motivo è ovviamente la tutela del minore.Per richiedere il passaporto per il figlio minore è necessario l'assenso di entrambi i genitori (coniugati,conviventi, separati, divorziati o genitori naturali.) e che il minore sia cittadino italiano.
Il passaporto italiano è individuale anche per i minori: ha validità di anni tre per minori da zero a tre anni e una validità di cinque anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni.
Per le persone maggiorenni il passaporto , ha validità di 10 anni. Dal 2010 è stata introdotta anche l’acquisizione della firma digitalizzata del titolare che deve essere stampata alla pagine due del nuovo libretto.

Chi chiede il rilascio del passaporto deve prenotare un appuntamento presso i Commissariati  sezionale attraverso la registrazione sul sito : https://www.passaportonline.poliziadistato.it compilando i vari campi richiesti.  I documenti da preparare per l'inoltro della domando sono:
• 2 fotografie formato tessera, uguali e recenti;
• Il modulo stampato della richiesta passaporto (proposto dalla procedura di prenotazione);
• un documento di riconoscimento valido;
• Eventuale passaporto scaduto;
• la stampa della ricevuta che viene inviata dal sistema dopo la registrazione al sito Agenda passaporto;
• Ricevuta di versamento di € 42,50 sul c.c. postale n. 67422808 intestato al Ministerodell'economia e delle finanze – Dipartimento del tesoro, indicando come causale:  rilascio del passaporto elettronico;
• Un contrassegno telematico da € 73,50 (sotto forma di valore bollato - ex marca da bollo - da richiedere sempre in una rivendita di valori bollati o tabaccaio).
• Assenso dei genitori in caso di figli minori di 18 anni. 
I CITTADINI SPROVVISTI DI ACCESSO A INTERNET POSSONO RIVOLGERSI ALL'UFFICIO ANAGRAFE DEL COMUNE CHE RILASCERA' LA RICEVUTA DA PRESENTARE AL COMMISSARIATO

RICHIESTA DI CITTADINANZA
Può acquistare la cittadinanza italiana per beneficio di legge lo straniero o apolide che sia nato in Italia e vi abbia risieduto senza interruzioni fino alla maggiore età; deve però dichiarare entro il diciannovesimo anno di età di voler acquistare la cittadinanza italiana.
La cittadinanza potrà essere chiesta DOPO (non prima) il compimento del 18esimo anno di età, ENTRO E NON OLTRE un anno (prima dei 19 anni), 
DOCUMENTI DA PRESENTARE:
• Atto di nascita

• Documentazione relativa alla residenza ininterrotta dalla nascita al compimento del 18°anno
• Documenti attestanti la regolarità del soggiorno per il medesimo periodo (permesso di soggiorno, carta di soggiorno, attestazione di iscrizione anagrafica

CAMBIO RESIDENZA
Il cambio di residenza o di abitazione si effettua rispettivamente quando ci si trasferisce da un altro comune (residenza) o quando si cambia indirizzo nell’ambito dello stesso comune (abitazione). Esso deve essere fatto presso l’ufficio anagrafe competente entro 20 giorni dal cambio effettuato. La richiesta deve essere presentata dall'interessato o da un componente della sua famiglia purchè maggiorenne (qualora si trasferisca l'intero nucleo).Il richiedente deve presentarsi con un documento d'identità, Codice fiscale di ciascun componente il nucleo famigliare e per i possessori di patente e di autovetture, con la patente e la carta di circolazione dei veicoli di proprietà. I cittadini stranieri devono inoltre presentare il passaporto,il permesso/carta di soggiorno in corso di validità, certificato di stato civile o di matrimonio e certificato di stato di famiglia debitamente tradotti da traduttore ufficiale. Ulteriori indormazioni qui

DICHIARAZIONE DI NASCITA
E’ la dichiarazione dell’evento presso l’ufficio dello stato civile per la registrazione. Può essere presentata dal padre, la madre o un loro procuratore speciale, il medico, l'ostetrica o persona presente al parto, rispettando l'eventuale volontà della madre di non essere nominata. Chi presenta la denuncia deve aver compiuto il 16° anno di età. La dichiarazione di nascita può essere fatta:
- entro 3 giorni alla direzione sanitaria dell'ospedale o della casa di cura dove è avvenuta la nascita.
- entro 10 giorni  al Comune dove è avvenuto il parto oppure al Comune di residenza dei genitori. Se i genitori non risiedano nello stesso Comune, salvo diverso accordo tra di loro, la denuncia va fatta nel Comune di residenza della madre.
Cosa presentare: documento di riconoscimento valido, attestato di assistenza al parto rilasciata dall'ostetrica.
Casi particolari.
• Genitori stranieri: se non hanno la residenza legale in Italia devono effettuare comunque la denuncia di nascita, la quale non dà diritto all'iscrizione automatica del bambino all'Anagrafe della popolazione residente, ma consente di chiedere soltanto il certificato e l'estratto di nascita.
• genitori non sposati che intendano riconoscere il figlio: in questo caso, al momento della denuncia, è necessaria la presenza di entrambi i genitori.
• denuncia di nascita resa dopo i 10 giorni: in questo caso il dichiarante deve indicare le ragioni del ritardo. Il Comune prepara l'atto di nascita e segnala il fatto alla Procura della Repubblica.
Per i neonati, l'Ufficio Servizi Demografici provvede inoltre al rilascio del codice fiscale. Per ottenere l'assistenza sanitaria (e conseguentemente l'assegnazione di un pediatra), il genitore deve presentarsi agli sportelli dell'ASL 2  distretto di Cassano d’Adda – via Quintino di Vona 41 , portando con sé il nuovo codice fiscale.

DENUNCIA DI MORTE
E’ la dichiarazione dell’evento presso l’ufficio dello stato civile. La denuncia può essere fatta dai famigliari o persone conviventi con il defunto o persone delegate dagli stessi. Anche il personale delle agenzie di onoranze funebri possono effettuare la denuncia. Le denunce di morte devono essere fatte entro le 24 ore dal decesso all’Ufficiale dello stato civile dove è avvenuto lo stesso. Per i decessi in ospedale o in istituto, l'avviso della morte è trasmesso all'amministrazione comunale del luogo di decesso dal direttore sanitario, o dai familiari, o da un delegato. Per i decessi in abitazione bisogna esibire all'ufficiale dello Stato civile l'avviso di morte compilato dal medico curante

PUBBLICAZIONI DI MATRIMONIO
La pubblicazione di matrimonio consiste in un atto preliminare previsto dalla legge, al fine di accertare il possesso dei requisiti per contrarre matrimonio. La richiesta della pubblicazione deve essere fatta al Comune di residenza degli sposi o di uno di essi.La richiesta deve essere fatta  da chiunque decida di sposarsi con rito civile o religioso e sia libero dal vincolo del matrimonio o da altri impedimenti (es.: interdizione). E’ necessario presentarsi all’Ufficio di stato civile muniti di documento di identità valido, codice fiscale e se si vuole contrarre matrimonio religioso (concordatario o secondo altri culti ammessi dallo Stato) bisogna consegnare la richiesta rilasciata dalla parrocchia o dal ministro di culto. Occorrono inoltre 2 marche da bollo di € 14,62 se i richiedenti non sono residenti nello stesso Comune, solo una marca da bollo di € 14,62 se entrambi i richiedenti risiedono nello stesso Comune.
Gli interessati devono fissare un appuntamento con l’Ufficiale dello stato civile  in merito alla data in cui verranno richieste le pubblicazioni.
Le pubblicazioni sono affisse in municipio per almeno 8 giorni e si può contrarre matrimonio entro 180 giorni dalla data della pubblicazione, previo rilascio del certificato di eseguita pubblicazione al parroco (per il rito concordatario) o all'ufficiale dello Stato civile (per il rito civile) per fissare la data di celebrazione.
Se uno dei futuri coniugi è residente in un altro Comune le pubblicazioni sono affisse in entrambi i Comuni.
I matrimoni civili vengono celebrati dal Sindaco o da un ufficiale di stato civile suo delegato, previo appuntamento da fissare all’ufficio dello stato civile.
Per i matrimoni civili necessitano 2 testimoni.

TESSERA ELETTORALE
La tessera elettorale è un documento personale che permette l’esercizio di voto e che attesta l’iscrizione alle liste elettorali del Comune di residenza. E’ un documento che va conservato con cura al fine di esercitare il proprio diritto di voto per 18 volte complessive. La tessera è dunque valida fino all’esaurimento degli spazi destinati all’apposito timbro di avvenuto voto da parte del Presidente del seggio elettorale. La tessera elettorale è stata consegnata a domicilio a tutti gli elettori compresi quelli residenti all’estero. Gli elettori che per qualsiasi motivo non sono in possesso della stessa, possono richiederla all’ufficio elettorale esibendo un documento di identità valido.
I giovani che raggiungono la maggiore età (18 anni) entro il primo giorno fissato per le elezioni, ricevono la tessera elettorale direttamente al domicilio.
In caso di trasferimento di residenza da altro comune, viene consegnata all’elettore una nuova tessera elettorale e contestualmente ritirata quella in suo possesso. In caso di variazione dei dati indicati sulla tessera, gli aggiornamenti vengono effettuati direttamente dall’ufficio elettorale che provvede a trasmettere tramite posta un tagliando adesivo riportante le relative variazioni, da applicare sulla tessera nell’apposito spazio.
In caso di deterioramento della tessera può essere richiesto il duplicato all’ufficio elettorale restituendo l’originale deteriorato. In caso di smarrimento o furto, oltre alla richiesta di duplicato, l’elettore deve presentare una dichiarazione di smarrimento.

ISCRIZIONE ALL’ALBO DEI PRESIDENTI O DEGLI SCRUTATORI DI SEGGIO
I Presidenti di seggio sono nominati in occasione di ogni elezione dal presidente della Corte d’Appello di Milano tra coloro che sono iscritti nell’apposito Albo depositato in Comune. Possono presentare richiesta di iscrizione all’Albo dei presidenti di seggio tutti gli elettori iscritti nelle liste elettorali e in possesso del diploma di scuola media superiore.
Gli scrutatori sono designati dalla Commissione elettorale tra coloro che sono iscritti nell’ apposito Albo depositato in Comune.  Possono presentare richiesta di iscrizione all’Albo degli scrutatori di seggio tutti gli elettori iscritti nelle liste elettorali e in possesso del diploma di scuola media inferiore.

 

risultati consultazioni elettorali

 

 

modulistica



Documenti allegati
w3c valid xhtml 1.0 w3c valid css valid Wai-A